La confessione di Lùcio

Compra questo
  • 15,00 € EUR

di Mário de Sá-Carneiro

Pubblicato per la prima volta in un'edizione italiana che tiene conto dello stile grafico-stilistico progettato dall'autore, "La confessione di Lúcio" è un testo stratificato che si delinea come un classico noir: un triangolo d'amore impossibile, una donna fatale, un omicidio e un colpevole. Ma sin dall'inizio ci si rende conto che la vicenda è solamente apparenza.

È un simulacro che nasconde una seconda ammissione, molto più profonda, che germina a contatto con le riflessioni delle avanguardie che, nella Parigi di inizio Novecento, svelano la complessità dell'Io e la sua non unicità. Il doppio che spezza, frantuma e oltrepassa l'individualità è l'inizio di un processo che va a intercettare l'inconscio per riportarlo a galla, fino a obbligare il protagonista a confrontarsi con la propria sessualità.

Il romanzo è il resoconto fedele di un delitto e di un'espiazione, che a ogni approccio propone una visione diversa: ammaliante e conturbante, onirica e disperata, sempre in bilico tra l'inconfessabile verità e la necessaria menzogna. "La confessione di Lúcio" è il trauma di accettare se stessi.

A proposito di Federico Tozzi Editore in Saluzzo


Autore: Mário de Sá-Carneiro
ISBN: 9788898728039
Numero di pagine: 190
Anno di pubblicazione: 2015