Rivista Savej #03

Compra questo
  • 9,50 € EUR

DISPONIBILE DAL 25 OTTOBRE!

“Non sono schiavo di nessuno, io, neppure della libertà!”: scriveva così Augusto Franzoj, giornalista e avventuriero vercellese, di ritorno da uno dei suoi molteplici viaggi in Africa, esprimendo così tutto il suo spirito indomito e ribelle. Avventurieri, esploratori, scalatori esperti, veri spiriti liberi sono i protagonisti del terzo numero di Rivista Savej!

Oltre un secolo di esplorazioni raccontate attraverso la vita di questi audaci piemontesi. Dall’Egitto di Bernardino Drovetti, più saccheggiatore che archeologo, alla Patagonia inesplorata di Alberto Maria De Agostini, passando per la Concessione italiana in Cina, crocevia di storie epiche come quella di Cosma Manera.

Quasi sempre però è l’assenza di lavoro e la povertà a spingere le persone lontano dalla propria terra d’origine…

È il 17 agosto 1893. Siamo ad Aigues-Mortes, piccolo centro in Camargue, nel sud della Francia, un numero imprecisato di italiani, perlopiù piemontesi, viene linciato a morte: è il più grande pogrom della storia francese. Le vittime sono operai che lavorano nelle saline, accusati ingiustamente di rubare lavoro ai francesi. Un episodio tanto drammatico, quanto dimenticato che ci porta a riflettere su un tema di grande attualità, l’emigrazione.

Illustrazioni e approfondimenti arricchiscono questo terzo numero dedicato a:

  • Un ricordo insolito di Cesare Pavese, professore al Liceo Lagrangia di Vercelli;
  • I maestri divisionisti: Angelo Morbelli e Giuseppe Pellizza da Volpedo;
  • Il mistero della cruenta morte di David Rizzio, menestrello alla corte di Mary Stuart;

… e molto altro ancora.

Scopri come abbonarti e ricevere Rivista Savej direttamente a casa tua!

Leggi l'estratto!


Autore: AA. VV.
Numero di pagine: 96
Anno di pubblicazione: 2019